Finage di Gevrey Chambertin
Superficie vitata: 
Rosso: 409,65 ettari 
 
Gevrey-Chambertin è uno dei Comuni più popoloso (3258 abitanti) della Côtes de Nuits e anche il più importante per dimensione di vigneto e produzione. Finage storico per eccellenza, è stato il primo a ricevere, nel lontano 1847, l’autorizzazione di associare il proprio nome a quello del vigneto più fam...
Superficie vitata: 
Rosso: 409,65 ettari 
 
Gevrey-Chambertin è uno dei Comuni più popoloso (3258 abitanti) della Côtes de Nuits e anche il più importante per dimensione di vigneto e produzione. Finage storico per eccellenza, è stato il primo a ricevere, nel lontano 1847, l’autorizzazione di associare il proprio nome a quello del vigneto più famoso, Chambertin, l’unico vino bevuto da Napoleone. 
All’uscita sud del villaggio si incontra la strada considerata ‘’gli Champs-Élysées’’ della Borgogna che include i 9 Grands Cru del finage tra i quali eccelle il Cru più antico della storia: il Clos de Beze così battezzato dai monaci di Citeaux nel 630. 
Il finage di Gevrey-Chambertin si sviluppa su due comuni (Gevrey appunto e, più a nord, Brochon) e gode di terreni molto complessi grazie alla presenza delle due immense Combe (Saint-Jaques e Grisard) che sovrastano il vigneto e hanno contribuito a distribuire materiale colluvionale durante lo smantellamento delle montagne e la formazione delle dolci colline e vallate su cui sono installate le viti. I suoli sono caratterizzati dalle argille rosse (ricche in ferro e manganese) molto ciottolose. 
Sono dei Pinot Noir dalla fortissima personalità di solida struttura e con un naturale patrimonio tannico che li rende piuttosto austeri in gioventù, ma con un potenziale di longevità unico.
Altro

Finage di Gevrey Chambertin  Non ci sono prodotti in questa categoria